La guida definitiva al digiuno quaresimale: Cosa mangiare durante la Quaresima, perché dovresti digiunare e come iniziare

fasting g0c87518c0 1280

Un appuntamento liturgico significativo per la fede cristiana. Il mercoledì delle ceneri segna l’inizio di un periodo di 40 giorni di preghiera, digiuno e astinenza dalla carne per arrivare alla celebrazione che tutti aspettiamo: la Pasqua, durante questi quaranta giorni, spezzati solo da un giovedì grasso a metà quaresima, potremo iniziare a concepire e a parlare con il nostro spirito.

 La Quaresima è una tradizione cristiana che commemora i quaranta giorni di digiuno di Gesù nel deserto. Per la Quaresima, molti cristiani scelgono di astenersi dalla carne il venerdì e la domenica, oltre a rinunciare al lusso e a praticare l’abnegazione in altri modi. Per alcuni, questa può essere un’opportunità per fare cambiamenti positivi nella loro vita, mentre per altri può essere solo un’altra pratica religiosa che eseguono una volta all’anno. Qualunque sia la tua ragione per digiunare durante la Quaresima, questa guida ti aiuterà ad iniziare.

 

 Cos’è la Quaresima

La quaresima è una tradizione cristiana che viene introdotta per celebrare e ricordare il digiuno di 40 giorni praticato da Gesù nel deserto, la quaresima moderna si celebra astenendosi dalla carne il venerdì del periodo quaresimale e per i più praticanti anche la domenica. La quaresima viene svolta in vari gradi e livelli, mentre ai più piccoli si cerca di farli astenere da dolci e altre tentazioni (La quaresima segna la fine del carnevale e di periodi di grandi abbuffate moderne, un periodo di pulizia che unisce la religione con la salute in questo caso), mentre per i più grandi si unisce il “giorno di magro” con una rinuncia a piccoli vizi quotidiani che possono essere il caffè al bar o rinunciare alle sigarette nel simbolo di praticare un “fioretto”.

 

 Perché dovresti digiunare

 Il digiuno durante la Quaresima è una tradizione antica a cui partecipano molti seguaci cristiani. Il digiuno non riguarda solo l’astensione da cibo e bevande, ma anche la pratica dell’abnegazione in altri modi. Per alcuni, questa può essere un’opportunità per fare cambiamenti positivi nella loro vita, mentre per altri può essere solo un’altra pratica religiosa che eseguono una volta all’anno.

Il digiuno durante la Quaresima sta diventando sempre più popolare tra i cristiani e molti di loro scelgono di digiunare il venerdì e la domenica, oltre ad astenersi dalla carne.

Ci sono molti benefici associati al digiuno durante la Quaresima. Il digiuno può aiutarti ad aumentare la tua consapevolezza spirituale e distogliere l’attenzione dalle cose materiali. Può anche essere un bene per la tua salute fisica, poiché eviterai di mangiare troppo o di mangiare troppi zuccheri che possono portare ad un aumento di peso o addirittura al diabete.

 Come iniziare il digiuno

Non c’è bisogno di andare in crisi quando si tratta di digiunare durante la Quaresima! Il modo migliore per iniziare è tagliare un po’ alla volta. Per esempio, se normalmente mangiate carne tre volte al giorno, provate invece a fare a meno della carne un giorno alla settimana e gradualmente lavorate da lì fino a quando vi asterrete per tutta la settimana il venerdì e la domenica, oltre a rinunciare ai lussi e a praticare l’abnegazione in altri modi. Puoi anche provare a rinunciare al caffè o al tè se sono cose che ti piacciono spesso – questo ti darà una spinta in più verso una vita sana!

 

 Non si tratta solo di religione

 Alcune persone scelgono di astenersi dalla carne durante la Quaresima per motivi religiosi, ma questa non deve essere l’unica ragione. Rinunciare alla carne offre l’opportunità di fare dei cambiamenti nella vostra vita prendendo una pausa da qualcosa che vi piace. Potresti anche considerare di rinunciare a cose come i social media, lo zucchero o anche la TV.

Astenendoti, ti darai tempo e spazio per concentrarti completamente su ciò che conta di più nella tua vita. Un periodo di calma che coincide sempre con la fine delle grandi feste partendo praticamente alla fine del carnevale, nell’era moderna la quaresima è un lontano predecessore del detox che oggi viene sponsorizzato come cura ad ogni male.

(La quaresima parte esattamente il giorno dopo l’ultimo giorno di carnevale o martedì grasso)

 

 Come iniziare il digiuno quaresimale

Per prima cosa, dovrai decidere che tipo di digiuno vuoi fare. Alcune persone sono interessate ad astenersi solo dalla carne o dal cibo che è stato sacrificato agli idoli, mentre altri possono scegliere di astenersi da tutti i cibi e le bevande. Non importa il tipo di digiuno che scegli, ci sono alcuni fatti che dovresti sapere prima di iniziare:

Ogni persona sperimenterà diversi effetti fisici ed emotivi durante il digiuno. Questi effetti dipendono dall’individuo e dalle sue abitudini alimentari prima del digiuno.

Il digiuno per scopi religiosi non è inteso come una tecnica di perdita di peso o un metodo di disintossicazione.

Non c’è una quantità fissa di tempo per cui si dovrebbe digiunare – la durata è determinata dalla persona.

Il digiuno non può sostituire uno stile di vita sano. Il digiuno dovrebbe essere limitato a una volta alla settimana, e qualsiasi cosa di più può portare a seri rischi per la salute.

 

 Suggerimenti per rendere facile il digiuno

 L’obiettivo del digiuno durante la Quaresima è quello di purificare l’anima astenendosi da cibo, bevande e altri piaceri mondani. È importante tenere a mente che il digiuno non è una punizione ma piuttosto un’opportunità di crescita spirituale.

Tuttavia, se stai lottando con la fatica per rispettare questo digiuno durante la quaresima, ecco alcuni consigli per renderlo più facile:

– Concentrati sull’autocontrollo. Il digiuno non dovrebbe essere una lotta “tutto o niente”. Puoi scegliere a quali cibi o lussi vuoi rinunciare invece di dipendere solo dalla forza di volontà.

– Fai attenzione alle tentazioni. Astenendosi da qualcosa che è difficile per voi, potreste aumentare la vostra vulnerabilità alle tentazioni come il cioccolato o l’alcol. Potresti voler evitare completamente queste tentazioni o semplicemente limitarne il consumo al di fuori dei giorni di Quaresima.

– Fissa degli obiettivi realistici per te stesso e ricorda perché stai digiunando. A volte, quando ci poniamo obiettivi non realistici, possiamo scoraggiarci e rinunciare troppo facilmente ai nostri impegni prima ancora di avere una possibilità di successo. Ricordare le tue intenzioni ti aiuterà a rimanere motivato e a perseverare in tutte le sfide che si presentano durante questo periodo.

 

 Cosa mangiare durante la Quaresima

 Ci sono alcuni modi diversi di praticare il digiuno durante la Quaresima. Può essere semplice come astenersi dalla carne il venerdì e la domenica, o può essere più complicato astenersi da ogni tipo di cibo per la maggior parte della settimana. Un modo per elaborare il tuo piano è quello di osservare una dieta vegana per sei giorni della settimana e poi mangiare qualsiasi cosa la domenica.

Se si decide di digiunare, può essere molto più difficile affrontare la giornata senza cibo nello stomaco. Ecco perché è importante consumare cibi sani durante la Quaresima, come verdura, frutta e legumi. Per esempio, potreste provare a mangiare un’insalata a colazione ogni mattina, con del petto di pollo alla griglia o dei gamberi alla griglia a pranzo e a cena il sabato e la domenica.

 

 Come digiunare il venerdì e la domenica

 Se decidi di digiunare ogni venerdì e domenica, questa è la linea guida per ciò che mangi, cerca di mangiare i giorni antecedenti al digiuno pasti più sostanziosi per evitare di essere preso dagli attacchi di fame.

Anche durante il digiuno se non totale, potrai assumere frutta e verdura che aiutano notevolmente la sopportazione del digiuno quaresimale.

In conclusione, abbiamo visto cosa è il digiuno e come possiamo rispettarlo senza spossare troppo sia il nostro corpo sia la nostra mente.

E voi digiunate durante la quaresima? Fateci sapere nei commenti come vi rapportare a questa usanza cristiana

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *