Lo scienziato dell’Università degli studi di Milano e dello Ieo ha svolto una riflessione sulla cosiddetta «digitalizzazione» del vivente

1-135448

Primo relatore alla serata dei «Dialoghi» Giuseppe Testa, scienziato dell’Università degli studi di Milano e dello Ieo, che ha svolto una riflessione sulla cosiddetta «digitalizzazione» del vivente e sulla possibilità di riscrivere il Dna non solo per scopi medici in un determinato individuo, ma anche per le generazioni future. Con un potere tanto vasto, si è chiesto Testa, qual è l’idea di buona vita che vogliamo scrivere e soprattutto chi la deve scrivere?