Il cantante ha dialogato con l’autore televisivo Pietro Galeotti e poi ha proposto al pubblico alcuni dei suoi brani più conosciuti

1-135487

La serata allo Studio Melato si è conclusa con l’intervento del cantante Omar Pedrini, già dei “Timoria”, in dialogo con Pietro Galeotti, autore televisivo e direttore di Linus. «Dentro Omar convivono il naturale e l’artificiale – ha spiegato Galeotti -, perché ha affrontato interventi per la sostituzione prima dell’aorta, dopo un aneurisma, e poi delle valvole aortiche». «Avendo subito tre interventi, di cui due a cuore aperto, ho sperimentato sulla mia pelle quanto l’uomo bionico del futuro non è poi così lontano – ha confessato il cantante -. Ora so che è stata una grande opportunità: i miei problemi di salute mi hanno difeso dalle lusinghe del successo».