Il teologo: «L’ospitalità può trasformarsi in una benedizione»

1-119290

«Occorre una città che sappia che l’ospitalità può trasformarsi in una benedizione»: questo l’auspicio espresso alla prima serata dei “Dialoghi” da monsignor Pierangelo Sequeri, convinto della necessità di un foedus, un “patto” tra chi accoglie e chi è accolto: «Milano ha una vocazione interessante riguardo l’ospitalità, non essendo una megalopoli, né una borgata, ma una città di livello internazionale che ha la dimensione giusta per accettare questa “giocata” tra migrazioni e confini, tra sovrapposizione e zone di ombra».

 

 

 

 

 

Ecco l’intervento di Pierangelo Sequeri

Ecco l’intervista al teologo