Il giornalista che ha introdotto la serata: «Nessun oscurantismo verso il futuro, guardare con ottimismo a strumenti che allargano libertà e conoscenza, ma senza perdere di vista il principio del rispetto della vita umana»

1-135472

Non bisogna confondere i mezzi con i fini e soprattutto bisogna avere sempre presente che in mezzo c’è la persona umana, la cui dignità va rispettata. Questo non vuol dire che non si debba avere fiducia nel futuro, anzi. Dobbiamo costruire la conoscenza, senza oscurantismo, ma rispettando fino in fondo la libertà delle persone.