Malattia mentale e fenomeno migratorio. Ne parlano Simone Varisco, autore del libro, con mons. Gian Carlo Perego (Fondazione Migrantes), Alberto Passerini (psichiatra) e Cristina Pasqualini (Università Cattolica)

“La follia del partire, la follia del restare. Il disagio mentale nell’emigrazione italiana in Australia alla fine dell’Ottocento”, di Simone Varisco, edito da Tau e promosso dalla Fondazione Migrantes sarà presentato a Milano giovedì 9 giugno alle ore 17.00 all’Urban Center di Galleria Vittorio Emanuele II 11/12.
Attraverso un approccio storico, il volume tratta il tema d’attualità della malattia mentale connessa al fenomeno migratorio. Un disagio che colpisce, ieri come oggi, tanto gli italiani che lasciano il nostro Paese quanto coloro che giungono in Europa.
Oltre all’autore, storico e ricercatore, interverranno all’incontro mons. Gian Carlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes; Alberto Passerini, psichiatra, psicoterapeuta, presidente e fondatore della S.i.s.p.i. di Milano e Cristina Pasqualini, ricercatrice di Sociologia generale presso la Facoltà di Scienze politiche e sociali dell’Università Cattolica di Milano. I lavori saranno moderati da Paolo Bustaffa, coordinatore di Eurcom – Giornalisti per l’Europa.

Per maggiori informazioni visita il sito www.migrantesonline.it